Dolci

Dolci

giovedì 6 dicembre 2012

Tronchetto di Natale


Ormai siamo nell'atmosfera natalizia, oggi ho tirato fuori l'albero, il presepe, le decorazioni, mi sto facendo la lista per le spese, sia mangerecce che per i regali, tutte cose utili, e per il menu' di Natale cerco sempre qualcosa di nuovo, anche se ho sempre preparato oltre al nuovo qualcosa di gia' provato e sopratutto di tradizionale. Il tronchetto e' un dolce che ho preparato nei giorni prima di Natale l'anno scorso, piace a tutti, fa la sua figura ed ho trovato in questo blog, “Peperoni e patate” , un ottima spiegazione in tutte le fasi di preparazione. Poi ci sono tanti modi di prepararlo, io adoro il cioccolato e quindi ho provato questa versione.

Per la pasta biscotto
Ingredienti:
4 uova (albumi e tuorli separati)
80gr di farina
20 gr di fecola
100gr di zucchero e una bustina di vanillina.
Ora fate cosi..
Montare i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. A parte montare gli albumi con un pizzico di sale. Unire metà dei tuorli agli albumi e poi, alternandoli, un po’ di albumi e un po’ di farina e fecola fino al termine degli ingredienti. Incorporare il tutto delicatamente con una spatola cercando di non smontare il composto. Coprire con la carta forno la teglia e mettete sopra il composto senza muoverlo troppo. Cuocere in forno a 180° per 10 minuti. Preparare uno strofinaccio umido e, una volta pronta la pasta biscotto, spostare l’impasto sopra lo strofinaccio e delicatamente eliminare la carta forno. Arrotolate bene l’impasto con lo strofinaccio e lasciarlo così fino a che non si sarà raffreddato.
Poi preparate la crema...cosi'
2 tuorli d’uovo
2dl di latte
60gr di zucchero
1 cucchiaio di maizena
1 bacca di vaniglia
1 cucchiaio di cacao amaro
70 g di cioccolato fondente…
Ora fate cosi.. Mettete nella pentola il latte con la bacca di vaniglia tagliata per il lungo e portate ad ebollizione. A parte montate i tuorli d’uovo con lo zucchero, aggiungete la farina e il cacao. Versate il composto nel latte e continuate la cottura senza mescolare. L’impasto di uova farina e zucchero stara' a galla sopra il latte Dopo qualche secondo mescolate bene con la frusta finche’ non raggiunge la consistenza desiderata. Spegnete il fuoco e aggiungete il cioccolato fondente mescolando finche’ non e’ completamente fuso. Ecco poi come fare per la ganache al cioccolato …2 dl di panna
200gr di cioccolato fondente. Scaldare la panna portandola quasi ad ebollizione. Spegnere e aggiungere il cioccolato fondente ridotto a scaglie. Una volta fuso completamente mettete il contenitore nel freezer due minuti e montate il tutto, vieni una meraviglia!!!! Ora si puo’ assemblare il dolce….prendete il rotolo e farcitelo con la crema
pasticcera, arrotolatelo e poi fatelo riposare almeno due ore in frigo, e finalmente si puo’ decorare il tronchetto. Riprendere il rotolo dal frigorifero, pareggiare entrambi i bordi esterni e tagliare all’estremità 2 tagli obliqui in modo da ricavarne due pezzi che formeranno i rami. Spalmare di ganache la parte dove mettete i rami e posizionare quest’ultimi, uno sul laterale e uno sulla parte alta. Non e’ un operazione difficile perche’ i rami rimangono subito fermi. Ricoprire bene di ganache l’intero tronchetto lasciando scoperte le sezioni dei tronchi, cioè dove si vede il ripieno. Una volta coperto tutto il dolce livellate bene e poi con una forchetta decorare il tronco in modo da definire la corteccia. E’ bello da vedere e buono da mangiare, preparatelo il giorno prima, basta tenerlo in frigo. 

mercoledì 28 novembre 2012

Tatin alle pere con il vino rosso.




Le pere al barolo sono una specialita' piemontese, in genere si usano le pere martine che maturano in questa stagione, e' una preparazione molto semplice e il risultato e' ottimo. La tarte tatin si sa, e' la famosa torta di mele nata per un errore di una delle sorelle Tatin, e' una vera delizia. Ho pensato di abbinare le due cose, pere al vino rosso con la pasta sfoglia o brisee, burro, zucchero e aromi. Tutto questo per partecipare al contest di Luca e Sabrina, con la loro meravigliosa Alice Ginevra, in fondo pagina c'e' il link del bellissimo blog! Io ho preparato la pasta brisee' da mettere sopra le pere,si puo' benissimo anche usare quella gia' pronta, anche la pasta sfoglia va benissimo. 
Ingredienti:
8 pere di medie dimensioni, se non trovate le martine basta che siamo belle sode
½ litro di vino rosso
300 g zucchero
100 g burro
naturalmente gli aromi da mettere nel vino : chiodi di garofano, cannella o anche una stecca di vaniglia.
Pasta brisee o pasta sfoglia gia' pronta oppure preparatela voi, ci vuole poco e il risultato e' ottimo. Ecco come ho fatto la pasta brisèe : 100 g di burro, 200 g di farina, 15 g di zucchero e acqua fresca in quantita' giusta per rendere l'impasto bello sodo, 30 ml piu' o meno, un pizzichino di sale. Impastate tutti gli ingredienti facendo una fontana con la farina, zucchero e sale, in mezzo il burro a pezzetti e lavorare, otterrete un impasto a granuli, con questi fate di nuovo una fontana e aggiungere l'acqua, lavorando velocemente fino rendere l'impasto liscio e omogeneo, mettete in frigo per mezz'ora a riposare, potete prepararla anche prima.
E ora come fare la tatin di pere.....mettere il vino in una pentola, aggiungere gli aromi, 100 g di zucchero e far sciogliere a fuoco basso lo zucchero mescolando ogni tanto,  poi sbucciare le pere, tagliarle a metà e levare il torsolo. Aggiungere le pere cosi' tagliate all'infuso di vino e zucchero quando bolle e far cuocere per venti minuti, girarle ogni tanto per farle insaporire bene. Poi toglietele dal liquido e fatele asciugare bene nella carta cucina. Ora si puo' preparare la tatin, mettere nella tortiera 100 g di burro a pezzetti e 200 g di zucchero e fate fondere a fuoco basso, aggiungete le pere con la parte tagliata verso l'alto, fate cuocere a fuoco vivo fino a formare un caramello, poi togliete dal fuoco, mettete la pasta brisèe senza bruciarvi, chiudete bene le pere e fate cuocere per 40 minuti a 180°, quando la superficie sara' bella dorata e' pronta. Io ho utilizzato anche il vino di cottura delle pere facendolo ridurre un po', poi l'ho messo sopra le pere. Con questo dolce veramente ottimo partecipo al contest indetto da Dida, Sapori di vini  e Laura dell' Antro dell'Alchimista dal titolo  "Brindiamo...dolcemente ecco i link 


giovedì 22 novembre 2012

Torta cupcake al cioccolato.



Adoro fare i dolci, le torte sono la mia passione. Quando ho preparato i cupcake al cioccolato, ricetta di Francesco, ho pensato, se raddoppio la dose e faccio un unica torta, cosa succede. Una bonta', perche' l'impasto e' davvero troppo buono, il frosting al formaggio cosi' leggero e cremoso si puo' usare da farcire o guarnire la torta o entrambe le cose e infine basta prolungare il tempo di cottura. Ecco come fare, io ho usato una tortiera piccola da 24 cm cosi' ho potuto fare anche dei minicupcake che ho fatto cuocere dopo la torta.
Ingredienti
Questi sono gli ingredienti della ricetta di Francesco, il suo sito e' Pandispagna, ho provato a fare le dosi che vedete di fianco, e' venuta morbida.
Ingredienti
180 gr di burro, a temperatura ambiente …200
180 gr di zucchero semolato bianco................200
3 uova grandi, a temperatura ambiente
150 gr di farina 00.........................300
30 gr di cacao amaro in polvere.....60
1 cucchiaino di lievito per dolci...mezza bustina
1 pizzico abbondante di sale
70 ml di latte intero, a temperatura ambiente....150
Per il frosting, io ho usato le stesse quantita' che ho utilizzato per fare i cupcake perche' ho usato il frosting solo per la guarnizione, se volete farcirla dovete raddoppiare le dosi.
1 limone, lavato e asciugato
160 gr di formaggio Philadelphia in panetti, freddo di frigorifero
80 gr di burro, freddo di frigorifero
100 gr di zucchero a velo, setacciato
Ora fate cosi’….preriscaldate il forno a 180°C.
Frullate in una terrina lo zucchero con il burro fino a farla diventare una crema. Aggiungete le uova, una alla volta, mescolando bene ogni volta. Setacciate a parte in una terrina la farina, il cacao amaro in polvere, il lievito e il sale. Poi unite le farine e i liquidi alternandoli, iniziando sempre dalle farine. Mescolate bene e mettete l'impasto in una tortiera, meglio ad anello, unta e infarinata e cuocete per 30 minuti. I minicupcake li ho fatti cuocere dopo per 15 minuti mettendoli negli appositi pirottini con la sac a poche. Fate nel frattempo il frosting . Frullate il burro con il philadelphia, aggiungete lo zucchero a velo setacciato e un po’ di scorza del limone grattugiata. Decorate quando la torta e ogni cupcakes si sono raffreddati con ciuffetti di frosting. E' buonissima la torta, deliziosi i cupcake!!!!


domenica 18 novembre 2012

Torta di cioccolato fondente e nocciole.


Un altra torta al cioccolato, questa volta e' con le nocciole, io ho usato quelle del Piemonte, la ricetta e' del blog "la vetrina di Nanni" , e' un bravissimo pasticcere che fa delle meraviglie in tutti i sensi, ho gia' preparato questa torta usando il lievito chimico, ma questa volta, ho finalmente trovato il cremor tartaro, il lievito naturale e mi e' venuta molto buona. Ecco la ricetta del bravo pasticcere:
Ingredienti …
Cioccolato fondente…. 60% di cacao… 200 gr
Burro 160 g
Nocciole 100 gr
Uova 4
Zucchero 135 gr (90 per i tuorli e 45 per gli albumi)
Farina 30 gr
Aroma di vaniglia
Sale un pizzico
Cremortartaro la punta di un cucchiaino e un goccio di limone
Cacao amaro 2-3 cucchiai
Zucchero al velo 1 cucchiaio
Come fare
Sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria con il  burro, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
Lasciar raffreddare. Tritare le nocciole finissime e mescolarle alla  farina, la puntina del lievito naturale con il goccino di limone e il sale.
Montare a crema i tuorli con 90 gr di zucchero, aggiungere l’aroma di vaniglia.
Incorporarci il composto fuso di cioccolato e poi il composto di nocciole.
Montare gli albumi, con un pizzichino di sale, a neve durissima poi aggiungere lo zucchero rimanente 45 gr ed amalgamarli, una cucchiaiata alla volta per ammorbidire il composto al cioccolato.
Imburrare una tortiera o mettere la carta forno versarci l’impasto, livellarlo e metter in forno già caldo a 180° per 35-40′.  Io l’ho lasciata per quaranta minuti ma forse e’ meglio lasciarla meno perche’ deve rimanere umida dentro.

giovedì 15 novembre 2012

Pastiera napoletana.


Ieri ho preparato questa meraviglia di torta, la preparava mia mamma a Pasqua e anche a Natale, e' una torta tipica napoletana dove l'acqua dei fiori d'arancio profumatissima e il grano cotto ne fanno la caratteristica. Io scrivo la ricetta come la preparava lei, comunque quando comprate il grano cotto troverete la ricetta scritta sull'etichetta, che e' simile alla mia versione, si puo' anche aggiungere la crema pasticcera, riducendo la quantita' di zucchero,  ma io la preferisco cosi' , classica.
Ingredienti per tre torte con lo stampo rotondo da crostata:
Per la frolla: 500 g di farina, 200 g di zucchero, 1 uovo intero e due tuorli, 230 g di burro a temperatura ambiente, la buccia grattugiata di un limone. Per il ripieno:  580 gr di grano cotto, 300 ml di latte, due fialette di acqua di  fiori d'arancio, 6 uova, se grandi vanno bene anche quattro, 500 g di zucchero, io ne ho usato 400 g, 70 g di canditi misti oppure se preferite usate solo il cedro candito, qua va a gusti, si possono anche raddoppiare le dosi e naturalmente 500 g ricotta romana o comunque una ricotta soda e non troppo liquida.
Preparazione: preparate la pasta frolla, il consiglio e' quello di prepararla prima, magari al mattino, perche' deve stare in frigo a riposare per poterla stendere al meglio. Fate una fontana con la farina e lo zucchero, mettete al centro il burro a pezzetti, l'uovo intero e i due tuorli e la buccia del limone e lavorate velocemente, fate una palla e avvolgetela con la pellicola, lasciate riposare in frigo. Mettete a cuocere a fuoco lento il grano con il latte e un cucchiaio di zucchero per 10 minuti, verra' una crema, non deve attaccarsi alla pentola quindi mescolate e poi fate raffreddare, io con il minipimer lo frullo fino a far diventare il tutto una crema. Ora preparate la ricotta mescolandola con 100 ml di latte e la fialetta di fiori di arancio, fatela diventare cremosa. In un altra ciotola frullate bene le uova con i 400 g di zucchero, meno il cucchiaio usato per il grano e l'altra fialetta di fiori di arancio. Adesso unite il grano alla ricotta, poi le uova frullate e infine i canditi e mescolate bene. Stendete la pasta frolla, imburrate e infarinate gli stampi e foderateli con la pasta frolla, fate bene anche i bordi, riempite con il ripieno che dovra' essere un po' liquido e con la rimanente pasta frolla formate delle strisce da mettere a griglia sopra le torte, io in una torta con i rimasugli di pasta frolla ho fatto cuoricini e fiorellini. Infornate nel forno preriscaldato a 180°C per 80 minuti o comunque finche' la torta sara' di un colore dorato intenso. Una volta cotta lasciate raffreddare bene, anche in forno, e spolverizzate di zucchero a velo. 

martedì 13 novembre 2012

Ciambella al moscato.


Questo dolce e' buonissimo, l'ho preparato tempo fa, la ricetta e' del blog dolci sognare, io ho usato le noci e lo zucchero di canna al posto delle nocciole e dello zucchero in granella perche' non li avevo, viene cosi' soffice e ...provate a farla, e' favolosa!!!!Ho provato a farla anche con il latte invece del vino, viene comunque alta, soffice ed e' piu' indicata per i bambini!!!
Ingredienti
4 uova intere
200 gr di farina 00
80 gr di fecola
180 gr di zucchero
90 ml di olio di oliva
90 ml di vino moscato (o altro vino dolce, ma non troppo passito)
1 bustina di lievito
un pizzico di sale
granella di zucchero e nocciole tostate e tritate…
Ora fate cosi’
Montare molto bene le uova con lo zucchero. In un altra ciotola setacciare le farine con il lievito e il sale. Aggiungere le farine alle uova, poi l’olio a filo ed il moscato. Imburrare e infarinare uno stampo a ciambella e versate il composto, cospargere di granella di zucchero e nocciole tostate tritate. Infornate a 180° C per 30/35 minuti, dipende dal forno, controllate con lo stecchino!!!

sabato 10 novembre 2012

Torta al cioccolato fondente.

Questo e' il mio primo post che scrivo su blogger, ho gia' un altro blog di ricette dove appena riesco posto quello che  preparo alla mia famiglia, mi piace cucinare e condividere con gli altri la mia passione. Qua voglio scrivere ricette di dolci, sono i miei preferiti. Questa torta di cioccolato fondente l'ho preparata l'altra settimana, avevo del cioccolato fondente che mi hanno regalato, avete presente quel cioccolato amaro di taglio alto che e' buono anche mangiato cosi' a pezzetti. Ecco la ricetta che ho preso dal libro, le torte piu' buone del mondo, questa torta rimane molto morbida, sopratutto in mezzo, se si vede nella foto. Ecco gli ingredienti: 270 g di cioccolato fondente, spezzettato grossolanamente, 300 g di farina, 50 g di cacao in polvere, 1 presa di sale, mezza bustina di lievito in polvere, 200 g di burro ammorbidito, 200 g di zucchero, 3 grosse uova, a temperatura ambiente, 125 ml di latte e 2 cucchiai di olio. Se volete il dolce piu'..."dolce" aggiungete 50 g di zucchero, io adoro le torte al cioccolato non dolcissime. Adesso fate cosi'....Preriscaldate il forno a 180° C. Imburrate e infarinate una tortiera a cerniera. Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria e lasciate raffreddare. Mescolate la farina, il cacao, il lievito e il sale. Montate a crema il burro con lo zucchero. Unite le uova amalgamandole una per volta. Aggiungete il composto a base di farina, alternando con il cioccolato, il latte e l'olio. Mettete l'impasto nella tortiera. Fate cuocere per 45/50 minuti, dipende dal forno, fate la prova stecchino. Fate raffreddare nella tortiera per 10 minuti. Sganciate e togliete il bordo e fate raffreddare completamente. Spolverizzate, se vi piace di zucchero a velo.